Considera il tuo albergo come un aereo e comincia a guadagnare di più

Cos’hanno in comune un aereo e un albergo? Più di quanto immagini. Le compagnie aeree, infatti, sono un esempio di utilizzo intelligente dei servizi ancillari da cui trarre ispirazione. In questo articolo vedremo alcune delle tecniche più comuni in questo settore da riadattare e applicare alla tua struttura alberghiera.

 
Le compagnie aeree sono diventate sempre più brave a ottenere il massimo dai passeggeri. Attraverso una vasta gamma di servizi aggiuntivi, come l’imbarco prioritario, i bagagli da stiva e commissioni di ogni genere, si stima che entro l’anno i ricavi ancillari del settore aumenteranno del 22%.

Questo dato, da solo, ci fa capire che possiamo imparare molto studiando la strategia messa in atto dalle compagnie aeree. Una ricerca di EyeforTravel afferma che, nel 2017, più del 50% degli albergatori intervistati non teneva nemmeno traccia del ricavi generati dai servizi ancillari. Forse è il momento di cominciare a considerare seriamente i ricavi ancillari, e le compagnie aeree possono aiutarci a capire come.

I ricavi ancillari delle compagnie aeree

L’offerta di servizi ancillari delle compagnie aeree è molto ampia. Anche se ormai non ci facciamo quasi più attenzione perché è diventata una pratica normale, quando acquistiamo un biglietto aereo raramente paghiamo solo la tariffa corrispondente alla tratta del viaggio.

Spesso, infatti, aggiungiamo un bagaglio da stiva, o l’imbarco prioritario per evitare code e attese (particolarmente apprezzato da chi viaggia per lavoro), oppure scegliamo il posto che preferiamo, magari con un po’ di spazio in più per le gambe. Durante il volo, inoltre, non è escluso che ci venga un leggero languorino, prontamente soddisfatto da solerti assistenti di volo con snack, bibite o pasti completi. Questi non sono altro che ricavi ancillari.

Tra i servizi ancillari comunemente offerti dalle compagnie aeree troviamo:

  • assicurazione;
  • acquisto di peso maggiore oltre il limite consentito;
  • bagaglio da stiva;
  • accesso alle lounge;
  • posti preferenziali in aereo;
  • pasti;
  • fast track per evitare le file;
  • intrattenimento a bordo;
  • transfer da e per l’aeroporto;
  • noleggio auto;
  • vendita di articoli attraverso il negozio di bordo;
  • programmi Frequent Flyer.

Le compagnie low cost, Ryanair in primis, sono quelle che ottengono i risultati migliori in termini di ricavi: nel 2016 il 30% sul totale del fatturato derivava dai servizi ancillari. Ecco perché anche le compagnie aeree tradizionali si stanno muovendo verso un approccio sempre più aggressivo al mercato, implementando servizi à la carte per personalizzare il viaggio dei passeggeri.

Source: ©The Moodie Davitt Report

Cosa ci insegnano le compagnie aeree?

La prima lezione da imparare è questa: ogni servizio può essere un’occasione per aumentare i ricavi. E questo vale anche per il settore alberghiero.

Ecco perché il tuo albergo assomiglia a un aereo: perché oltre al “viaggio” può offrire molto di più.

Pensaci: nella tua struttura è difficile che le persone si limitino a dormire. Quasi certamente hanno anche altre necessità (mangiare, rilassarsi, fare esperienze originali, ecc.), sta a te intercettarle e strutturare un’offerta di servizi ancillari costruita su misura per i tuoi ospiti.

Sfrutta il ristorante, crea pacchetti ad hoc per diverse tipologie di persone, specializzati in un campo ben definito: le opzioni disponibili sono pressoché infinite, servono strategia, pianificazione e una buona dose di creatività. Qui trovi alcuni esempi messi in atto da strutture internazionali da cui prendere ispirazione: Ricavi ancillari: 5 esempi internazionali da seguire

Ma gli alberghi non sono tutti uguali!

Se ti stai dicendo questo, sono d’accordo con te.

4 pensieri riguardo “Considera il tuo albergo come un aereo e comincia a guadagnare di più

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.