GOPPAR e GOPPAC, i nuovi indicatori di prestazione

Gestire i guadagni del tuo hotel è un lavoro molto importante e delicato, e la scelta dei KPI più adatti alla tua attività è fondamentale. Dopo aver introdotto gli indicatori essenziali di prestazione (KPI) e aver comparato RevPAR e TRevPAR, è giunto il momento di focalizzarsi sull’indice del momento: il GOPPAR.

Come mostra la tabella, l’interesse delle aziende per il GOPPAR ha rapidamente superato quello verso altri KPI più tradizionali, come il TRevPAR e il RevPAR. Come e perché è accaduto?

1. GOPPAR e servizi ancillari

Fino a qualche anno fa, il RevPAR costituiva un elemento chiave per la gestione dei guadagni degli hotel. Tenendo conto unicamente dei ricavi delle camere, questo indicatore era essenziale per fissare il prezzo delle stesse. Al giorno d’oggi, però, il RevPAR non è più sufficiente a monitorare l’andamento di un hotel: i servizi ancillari sono importanti quasi quanto le camere stesse, e trascurarli è un errore da evitare a tutti i costi. È per questo motivo che il GOPPAR è così importante: considerando tutti i guadagni e spese del tuo hotel, è in grado di fornirti una visione più ampia dell’andamento della tua attività. Poniamo, ad esempio, che i costi del cibo siano in aumento: sia il TRevPAR che il RevPAR risulterebbero inalterati, mentre il GOPPAR evidenzierebbe una diminuzione dei guadagni.

Un alto RevPAR non indica obbligatoriamente un aumento dei guadagni

2. Con cosa abbinare il GOPPAR

Come abbiamo già visto per gli altri indicatori, utilizzare un unico indice di vendita non è sufficiente per monitorare gli introiti e le spese del tuo albergo. Questo vale anche per il GOPPAR che, nonostante la sua importanza, ha bisogno di altri indicatori per funzionare. Analizziamoli velocemente.

-RevPAR: al contrario del GOPPAR, è un indice molto settoriale e ristretto unicamente al guadagno per camera disponibile. Per questo motivo, un suo abbinamento col GOPPAR trascurerebbe altri valori importanti, come l’influenza del tasso di occupazione.

-TRevPAR: a differenza del RevPAR, questo indice considera tutte le forme di guadagno derivate dal tuo hotel, includendo quindi anche i ricavi ancillari. Come RevPAR e GOPPAR, non considera il tasso di occupazione dell’hotel, risultando incompleto anche se abbinato ad uno degli altri due indicatori.

-Tasso di occupazione: come menzionato in precedenza, questo fattore – che ricordiamo non essere un indice di vendita, ma semplicemente un trend – è basilare per poter coniugare il GOPPAR con gli altri principali indicatori. Considerando ad esempio il tasso di occupazione, il RevPAR e il GOPPAR è possibile monitorare gli aspetti principali del tuo hotel: il numero di stanze occupate; il guadagno per camera disponibile e i ricavi globali dell’attività in funzione delle spese.

3. GOPPAC: un indicatore trascurato?

In questo articolo e in quelli precedenti, abbiamo trattato ampiamente dei guadagni per camera disponibile (PAR). C’è però un dato che non viene preso sufficientemente in considerazione: il guadagno per cliente disponibile (PAC). Il motivo di questa poca attenzione può essere dovuto a molteplici fattori, come l’imperatività del PAR nel tempo e della difficoltà di conciliare dati che si concentrano su denominatori differenti.

Ma, in un periodo in cui l’offerta viene sempre di più plasmata attorno ai singoli clienti e non più alla clientela come unità, tenere conto dei guadagni per cliente può essere una svolta per la gestione dei tuoi servizi complementari.

Per questo motivo, il GOPPAC può rivelarsi un indice chiave per analizzare il profitto che porta ciascun cliente, ed ottimizzare così la vendita dei tuoi servizi ancillari sulla base della spesa media che il cliente compie nel suo soggiorno.

Troppe informazioni da gestire? Nessun problema! Noi di Ancillary Guru abbiamo creato per te Ancillary Generator Canvas: è uno strumento gratuito pensato per aiutare gli albergatori a monitorare tutti gli aspetti riguardanti la vendita di servizi ancillari in hotel. Cosa aspetti?

Un pensiero riguardo “GOPPAR e GOPPAC, i nuovi indicatori di prestazione

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.