Landing page: il segreto per trasformare il traffico in prenotazioni

Le landing page sono una parte importante del funnel di prenotazione (il percorso che porta un visitatore qualsiasi del tuo sito a prenotare una camera trasformandosi in cliente pagante). Si tratta di uno strumento estremamente utile per aumentare le prenotazioni dirette in hotel, promuovendo pacchetti o servizi ancillari specifici per determinate tipologie di ospiti.

I vantaggi delle landing page sono molti, ma, forse, quello più grande è che permettono di mostrare il messaggio giusto alle persone giuste al momento giusto.

Ogni landing page, infatti, si focalizza su un messaggio preciso (per esempio: la promozione del pacchetto camera doppia deluxe + SPA gratuita per due), diretto a un pubblico ben definito (per esempio: giovani coppie). E il bello è che puoi costruirne quante ne vuoi, ottimizzando al massimo le tue risorse.

Se vuoi capire più a fondo cosa sono le landing page e come possono aiutarti ad aumentare le prenotazioni dirette nella tua struttura, puoi leggere questo articolo.

Qui invece vediamo alcune cose da fare e da non fare per creare landing page che funzionano.

Cosa fare per costruire landing page per hotel efficaci

1. Imposta le landing page correttamente

Fai attenzione a tutti i dettagli. Utilizza una headline accattivante che parli direttamente al destinatario. Metti ben in evidenza i vantaggi dell’offerta: perché le persone dovrebbero acquistarla?

Includi un’immagine o un video che catturi l’attenzione e parli al cuore delle persone e metti ben in vista le Call-To-Action. Infine, se qualcuno ha già approfittato dell’offerta e ne è stato entusiasta, includi anche delle testimonianze, perché, ricorda, le persone sono più propense a fare qualcosa che qualcuno ha già fatto prima.

2. Urgency e scarcity

Il senso di urgenza e quello di scarsità sono due leve molto potenti per far presa sui consumatori. Sapere che c’è poco tempo a disposizione per acquistare, o che il numero di pacchetti disponibili è limitato fa scattare nelle persone il desiderio di essere tra i pochi fortunati a beneficiarne.

Inserire nelle landing page un timer per il countdown o il numero di pacchetti rimasti, sono dei trick efficaci per incentivare l’acquisto. Prova a fare dei test e scopri quale strumento è più efficace per la vendita dei tuoi servizi ancillari.

esempio urgency
Esempio di countdown in una landing page

3. Controlla le informazioni

Prima di mettere online le tue landing page, fai sempre un controllo finale. Assicurati che siano presenti tutte (ma proprio tutte) le informazioni necessarie per poter acquistare senza problemi.

Ciò che vuoi evitare è che le persone lascino la pagina per cercare informazioni altrove, quindi devi accertarti che ci sia tutto: dai prezzi alle informazioni di contatto, dalle modalità di registrazione a quelle di pagamento.

E cosa NON fare

1. Non affrettare i tempi

Quasi nessuno è pronto per acquistare immediatamente. Prima abbiamo bisogno di informazioni precise, vogliamo sapere cosa comprende esattamente l’offerta, capire se fa al caso nostro e se è realmente vantaggiosa. Dunque, non calcare la mano sull’acquisto e crea messaggi chiari, completi e utili per l’utente.

2. Non posizionare le CTA solo a fondo pagina

Le Call-To-Action sono fondamentali in una landing page, perché sono ciò che guida il visitatore nel suo percorso di acquisto. I testi devono essere chiari, colori e dimensioni dei bottoni devono essere evidenti e distinguersi dal contesto, e, infine, anche la posizione conta.

Una CTA posizionata a fondo pagina va bene, ma è sempre meglio inserirne una seconda all’interno, meglio se Above the Fold (ovvero senza che ci sia bisogno di scorrere la pagina per vederlo).

Conclusioni

Le landing page sono strumenti utilissimi per aumentare le prenotazioni dirette, perché promuovono messaggi specifici a un target ben definito. L’importante è costruire i messaggi giusti e offrire servizi che siano davvero rilevanti per il pubblico a cui ti rivolgi.

Per farlo puoi utilizzare Ancillary Generator Canvas, uno strumento che abbiamo creato appositamente a questo scopo.

Vuoi saperne di più?

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.