Come utilizzare lo storytelling per far crescere il fatturato del tuo hotel

I clienti diventano sempre più consapevoli ed esigenti. Prima di acquistare si informano autonomamente, confrontando le diverse strutture per individuare quella più adatta a loro. Ma in un settore così affollato e competitivo come quello alberghiero, farsi notare non è affatto facile.

Una delle leve più potenti per attirare l’attenzione delle persone è lo storytelling. In un mondo in cui la scelta è talmente vasta che scegliere sembra impossibile, un racconto ispirato e coinvolgente può davvero distinguerti dagli altri. In questo articolo vedremo come usare lo storytelling per differenziarsi dai competitor e aumentare il fatturato.

La forza del racconto

Un paio di occhiali resta sempre un paio di occhiali.


Certo, a meno che non si tratti di un paio di Warby Parker. Perché? Perché per ogni paio acquistato ne viene donato uno a una persona in difficoltà. Ed ecco che quello che hai acquistato non è più un semplice paio di occhiali, ma un oggetto che ti coinvolge in una storia più grande, acquisendo un significato molto più profondo.

Le storie, dunque, fanno la differenza. Raccontiamo e ascoltiamo storie ogni giorno senza nemmeno rendercene conto, sia a livello personale che lavorativo. E per il tuo hotel non è diverso. I racconti, specialmente quelli condivisi da altri ospiti, possono aiutarti a distinguerti dalla concorrenza e a farti scegliere dai potenziali clienti.

Ogni racconto, infatti, influisce sul valore percepito dai viaggiatori. Ecco perché dovresti integrare lo storytelling nella tua strategia di marketing e andare oltre la semplice vendita di camere a un certo prezzo.

Dietro ogni camera e dietro a ogni servizio complementare ci sono diversi potenziali racconti che possono stabilire una connessione emotiva con gli ospiti. Ciò che devi fare è creare delle narrazioni convincenti e in linea con il tuo cliente ideale. Se non hai ancora definito con precisione le necessità dei tuoi ospiti, in questo articolo trovi qualche spunto utile.

Non sei ancora convinto sulle potenzialità dello storytelling?

Passiamo ai fatti, allora.

Un recente studio di Hill Holiday, nota agenzia statunitense, ha dimostrato che lo storytelling ha una correlazione positiva con il prezzo delle camere. Una camera promossa normalmente, con la classica descrizione accompagnata da foto, viene venduta al 5% in meno rispetto a una camera descritta e raccontata da qualcuno che ha già soggiornato nell’hotel.

Ora che, forse, sei più ben disposto nei confronti dello storytelling, ecco qualche suggerimento utile per utilizzarlo nella tua struttura.

1. Visual storytelling


Viviamo in un mondo sempre più digitale, dove la componente visiva ha assunto sempre più importanza e, mai come oggi, vale il detto “anche l’occhio vuole la sua parte”. Ciò significa che, dove e quando possibile, devi raccontare la tua storia (quella del tuo hotel, delle tue camere e dei tuoi servizi ancillari) con immagini e fotografie di alta qualità, facendo leva sul lato emotivo dei clienti.

Inoltre, puoi sfruttare le potenzialità dello storytelling interattivo: i video sono uno strumento estremamente efficace per comunicare in modo naturale e diretto con le persone, e si prestano molto bene anche per i social media.

immagini e foto hotel

2. Creare connessioni


Il tuo scopo, quando racconti la storia del tuo hotel, è quello di creare una connessione emotiva con la tua audience. Nelle decisioni di acquisto i consumatori si fanno condizionare molto da stati d’animo ed emozioni, più che dal solo pensiero razionale. Per questo, se vuoi parlare al cuore del tuo ospite ideale, devi prima conoscerlo.

Identifica il tuo target, scopri quali sono le sue necessità e crea dei contenuti per attirarlo. Target diversi hanno bisogni diversi, e risponderanno positivamente a offerte diverse. Non sparare nel mucchio, crea delle storie su misura per la tua audience.

3. Autenticità e social proof


Per essere efficace, un racconto deve essere reale. E cosa c’è di più reale dei racconti di altri ospiti?

Un hotel non ha bisogno di inventare grandi storie, perché ha la fortuna di avere a disposizione centinaia di storie autentiche. Condividi le recensioni e i commenti dei tuoi ospiti, mettendo in evidenza quelle in cui emergono con più forza i tuoi valori di fondo.

Se è vero, come abbiamo detto, che le storie fanno la differenza, lo stesso si può dire per chi le racconta. Anche il narratore, infatti, fa la differenza: una storia raccontata da un ospite come me, mi convince di più di quella raccontata dal Manager dell’hotel, non credi?

esempio recensione
Esempio di recensione positiva in forma di racconto.

Ci sono milioni di modi diversi per raccontare una storia e altrettanti metodi per utilizzare lo storytelling in hotel. La scelta della strada da percorrere dipende dagli obiettivi di business, dal pubblico di riferimento e da come è costruita l’offerta di servizi ancillari della struttura. Ogni realtà è diversa dalle altre, ogni luogo ha le sue particolarità e ogni ospite ha esigenze diverse.

Per questo motivo abbiamo creato Ancillary Check-Up: un’analisi preliminare gratuita per aiutarti a capire quali sono i punti di miglioramento del tuo sistema vendita e iniziare ad aumentare da subito il tuo fatturato.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.